Si chiama proprio così. 360 Paper Bottle è la prima bottiglia realizzata in carta riciclata, adatta a contentere qualunque genere di liquido destinato al mondo alimentare.

In uno scenario nel quale continuiamo a proporre l’utilizzo dell’acqua proveniente dai nostri rubinetti domestici, questa si presenta come un alternativa valida, al consumo di bottiglie PET.

La cosa assurda è che negli ultimi cinque anni, l’utilizzo di acqua imbottigliata è cresciuto del 57%. Questo, a parere di molti, è qualcosa che piace ai governi mondiali, poichè li esime dal bonificare e migliorare i sistemi di distribuzione idrica nazionali.

Questo atteggiamento modaiolo, sta portando alla trasformazione del nostro pianeta in un immenso immondezzaio, oltre che all’eccessivo sfruttamento delle risorse energetiche per la produzione delle confezioni.  Fortunatamente Brandimage ha realizzato la prima bottiglia in carta riciclata, la 360 Paper Bottle appunto.  Insieme alla bottiglia bio di Acqua Sant’Anna, sono le uniche bottiglie compostabili al momento in commercio.

Fortunatamente qualcuno ha notato a questo prodotto.  E’ infatti stato premiato al International Design Excellence Award. Speriamo ora che qualcuno la porti nelle case dei cittadini. Il suo rimanere semplicemente in un archivio di notizie e progetti sarebbe davvero un peccato.