aquapaxL’acquisto di acqua minerale in bottiglia, soprattutto se in pet, dovrebbe essere il più possibile contenuto: la plastica, benché riciclabile, è pur sempre fatta con il petrolio, che riciclabile non è, come non lo è l’inquinamento da CO2 causato dal trasporto su gomma.

Certo è che ogni tanto è difficile farne a meno. Ben vengano, dunque, le soluzioni che lavorano sulla sostenibilità del packaging: è il caso di Aquapax, la cui confezione è realizzata al 70% da carta, naturalmente riciclata o proveniente da foreste rinnovabili. Inoltre, oltre che essere completamente riciclabile, Aquapax è efficiente anche dal punto di vista energetico, in virtù del suo peso ridotto: il suo trasporto, infatti, permette un risparmio di carburante pari al 40% rispetto a quello dello stesso volume d’acqua confezionato in bottiglie di plastica.

Curato da SunHouse Creative, il nuovo restyling grafico ha lavorato sul rafforzamento della percezione della tematica ambientalista, prima quasi del tutto assente, restituendo al contempo un layout aggraziato e piacevole.

Da design.blog del 6 marzo 09