Una “nuda bottiglia in cerca di un vestito” è la protagonista del concorso lanciato dalla Libera Università di Bolzano sotto l’iniziativa e la regia dell’ufficio stampa, comunicazione e marketing e dal prof. Kuno Prey della Facoltà di Design e Arti.

Ogni giorno alla LUB vengono acquistate presso i distributori automatici decine/centinaia di bottigliette in polietilene tereftalato (PET) contenenti acqua minerale naturale che (troppo) spesso arriva da lontano. Forti del fatto che l’acqua dell’acquedotto pubblico di Bolzano è di ottima qualità, ci proponiamo di incoraggiare la comunità universitaria a bere acqua del rubinetto da una bottiglia riutilizzabile, invece di quella imbottigliata altrove in bottiglie PET usa e getta.

La sensibilizzazione alle problematiche ambientali è parte dei obiettivi formativi dell’Università di Bolzano, che attraverso questa iniziativa vuole stimolare una presa di responsabilità nei confronti di natura, salute e ambiente.

Il concorso consiste nell’ideare per una speciale bottiglia di alluminio un messaggio grafico chiaro che stimoli studenti e docenti ad optare per il contenitore riutilizzabile. La comunicazione deve essere di forte impatto, con elementi che possono essere testuali, testuali e grafici o solo grafici. Nel caso di utilizzo di testo bisognerà tenere presente il multilinguismo vigente alla LUB (italiano/tedesco/inglese/ladino).

Il concorso si rivolge agli studenti della Facoltà di Design e Arti e prevede come premio un abbonamento annuale alle riviste „design report“ o „Abitare“. Ma c’è anche un ritorno di immagine: il nome del vincitore sarà stampato sulle bottiglie e citato in tutta la comunicazione.

A partire dal mese di aprile sarà quindi messa in vendita a un prezzo modico presso l’UniShop la speciale bottiglia personalizzata con la grafica del vincitore del concorso. In questo modo si vuole sostituire le bottigliette di acqua PET: a Bolzano l’acqua del rubinetto è veramente ottima, perché non berla?

La speciale bottiglia di alluminio da 500 ml selezionata dal prof. Kuno Prey,

grazie alla sua forma allungata è comoda da trasportare nelle borse o negli zaini di studenti e docenti. Per garantirne una chiusura ermetica si è ricorso ad un nostalgico tappo a scatto che si apre e si chiude con una sola mano e che è impossibile perdere.

Il 16 gennaio 2012, ultimo giorno per l’iscrizione, sono giunte ben 26 iscrizioni al concorso. Ora attendiamo con grande curiosità la consegna degli elaborati che dovrà avvenire entro le ore 12.00 del 19 marzo.

I membri della giuria chiamati ad individuare il migliore contributo sono:

  • Dott. Vicky Rabensteiner, responsabile dell’Ufficio stampa, comunicazione e marketing della Libera Università di Bolzano;
  • Prof. Kuno Prey, Facoltà di Design e Arti;
  • Dott. Luigi Spagnolli, Sindaco della Città di Bolzano.

La giuria esprimerà le proprie valutazioni in base ai seguenti criteri:

  • coerenza con l’obiettivo del concorso;
  • aspetti di innovazione che caratterizzano il progetto;
  • fattibilità

Prof. Kuno Prey

www.unibz.it

Il bando del concorso è scaricabile qui:  http://pro.unibz.it/projects2/newsletter_design/0km_H2o_bando.pdf

Qui il disegno della bottiglia in pdf : Disegno Boxal

Qui il pdf con le indicazioni di sviluppo: Sviluppo Boxal

L’iniziativa 0km-H2O viene sponsorizzata dalla ditta fornitrice delle bottigliette d’alluminio BOXAL France sas.