The Drinkable Book è un progetto realizzato da WaterIsLife , una associazione la cui missione è quella realizzare progetti volti a fornire acqua potabile, sistemi di sanificazione e approvigionamento di questa risorsa, in quei territori del mondo dove l’accesso alla fonte primaria di sostentamento non è ancora un diritto.

L’ultimo dei molti progetti è proprio il Drinkable Book, un libro le cui pagine possono essere staccate ed utilizzate come filtro per l’acqua. I fogli con cui è realizzato il libro sono trattati con nitrato di argento, rendendolo un filtro batteriostatico.

Non si tratta solo di filtrare l’acqua, the Drinkable Book, come dice il nome, è un libro tra le cui pagine vi sono informazioni e suggerimenti su come trovare e trattare l’acqua per renderla potabile.

Il progetto ha preso vita grazie anche agli studi della dottoressa Theresa Dankovich dell’università Carnegie Mellon.